SICUREZZA SUL LAVORO, ASSOSISTEMA PREMIA GLI STUDENTI “PRIMI IN SICUREZZA”

COMUNICATO STAMPA

SICUREZZA SUL LAVORO, ASSOSISTEMA CONFINDUSTRIA PREMIA LE SCUOLE VINCITRICI DEL CONCORSO ANMIL “PRIMI IN SICUREZZA” DEDICATO ALL’ABITO DA LAVORO

 Roma, 29 maggio 2019. ASSOSISTEMA CONFINDUSTRIA ha partecipato oggi a Roma alla cerimonia di premiazione del concorso “Primi in Sicurezza”, promosso dall’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) e dal mensile “Okay!”, intitolato quest’anno “A CIASCUNO IL PROPRIO OUTFIT. La prevenzione degli incidenti sul lavoro ‘passa’ anche attraverso ciò che indossiamo”. Il concorso, giunto alla sua XVII edizione, ha l’obiettivo di far riflettere sull’importanza dell’uso dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), non solo per prevenire gli infortuni sul lavoro, ma anche per acquisire prima di entrare nel mondo del lavoro una modalità di comportamento sicuro e rispettoso delle regole.

“La nostra Associazione da circa 20 anni è presente nelle scuole di tutto il paese dove portiamo la testimonianza di chi ha provato sulla propria pelle i danni della mancata prevenzione – ha dichiarato il Presidente dell’ANMIL Franco Bettoni – ed è per questo che crediamo fondamentale sensibilizzare i giovani affinché non capiti anche a loro. Il fenomeno degli infortuni ci vede carenti nel rispetto delle norme in eguale misura e solo convincendoci che la sicurezza dipende da noi, possiamo salvaguardare la nostra salute, indipendentemente dal lavoro che svolgiamo”.

All’evento ha partecipato Matteo Nevi, Segretario Generale di ASSOSISTEMA CONFINDUSTRIA, che, oltre a premiare le scuole vincitrici del concorso, ha posto l’attenzione dei presenti sulla collaborazione tra istituzioni e imprese, preziosa per aumentare la sicurezza dei lavoratori e dei DPI utilizzati: “Il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro in Italia ha bisogno di un’attività costante di formazione e di comunicazione a livello scolastico e in questo un ruolo centrale e di supporto alle singole iniziative spetta al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca”. “Altro aspetto fondamentale – ha aggiunto Nevi – per garantire la sicurezza sul lavoro è il rafforzamento dei controlli sui Dpi che entrano nel nostro Paese. Solo pochi giorni fa, al porto di Ravenna sono state sequestrate dai finanzieri dai funzionari doganali 11.200 scarpe antinfortunistica non a norma. E’ necessario, perciò, un maggiore impegno del Ministero dello Sviluppo Economico, anche in termini di investimento di risorse, per rafforzare l’attività di sorveglianza del mercato e proteggere la salute degli utilizzatori finali dei DPI”.

Il concorso Primi in Sicurezza è stato realizzato, per il secondo anno consecutivo, anche con il contributo di SIGGI GROUP, azienda specializzata nella produzione di abbigliamento professionale, associata ad ASSOSISTEMA CONFINDUSTRIA. Roberta Marta, Direttore Marketing di SIGGI GROUP, ha commentato così l’iniziativa: “Complimenti a tutti per i progetti presentati, avete dimostrato attenzione e impegno per un argomento importante, quello della sicurezza sul lavoro e avete così valorizzato anche il lavoro di Siggi e delle aziende che come noi, lavorano per questo: vi ringraziamo di aver partecipato!”.

Per ulteriori informazioni: Laura Lepri – Telefono: 065903430 – 3346488452 l.lepri@assosistema.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>