STOP AGLI IMPIANTI INVERNALI ALL’ULTIMO MINUTO: UN ALTRO DANNO EVITABILE ALLE LAVANDERIE INDUSTRIALI DEL SETTORE TURISMO

COMUNICATO STAMPA

Ieri sera, 14 febbraio 2021, il Ministro della Salute Speranza ha deciso l’ennesimo stop per le attività legate al turismo invernale. La modalità repentina e “in tempo reale” ha gettato tutta la filiera del “turismo della montagna”, tra cui le Lavanderie industriali, nello sconforto e nella preoccupazione per gli investimenti fatti e vanificati dal Ministro a poche ore dalle aperture degli impianti previste.

Il Presidente di Assosistema-Confindustria Egidio Paoletti stigmatizza questa modalità operativa, che non considera l’impatto economico e sociale e non è rispettosa dei tanti imprenditori, lavoratori e turisti: “Questo tipo di provvedimenti emergenziali, in tempo reale, peggioreranno ulteriormente uno scenario preoccupante di una filiera che, già in ginocchio, aveva fatto investimenti per aprire in sicurezza per i pochi giorni che rimangono alla fine della stagione sciistica”.

Le Lavanderie Industriali sono colpite duramente dalle chiusure di alberghi, ristoranti e strutture turistiche in queste zone – continua Paoletti – E’ interesse di tutti uscire nelle migliori condizioni da questa situazione di emergenza. Ma non dobbiamo dimenticare che ci sono intere aree del nostro Paese che vivono di questo turismo e imprenditori che hanno fatto investimenti notevoli per poter aprire e gestire la stagione restante in sicurezza. Ricordo che le Lavanderie Industriali utilizzano da sempre processi virtuosi e certificati per la sanificazione della biancheria utilizzata dagli operatori turistici, per la maggiore tranquillità dei clienti.”

“In linea con quanto detto dal Presidente della Conferenza Regioni e dell’Emilia Romagna Bonaccini – conclude Paoletti – i ristori devono avere la priorità assoluta e devono essere contemplati già nel prossimo decreto per gestori di impianti, hotel, ristoranti e servizi annessi”.

 

Roma, 15 febbraio 2021

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>